Nata come FB Mondial da Fratelli Boselli, divenuta in seguito Mondial Moto, è nata a Bologna come produttrice di motocarri. Subito dopo la fine della seconda guerra mondiale ha iniziato la produzione di motociclette di relativamente piccola cilindrata, sino a 250 cc. Ripartita in anni recenti come Mondial Moto S.p.A. con una nuova sede a Manerbio in provincia di Brescia, ha presentato il modello Piega 1000 dotato del motore bicilindrico Honda già della VTR 1000, motore plurivittorioso nel Campionato Mondiale Superbike delle derivate dalla serie. Nel 2003 in occasione dell’EICMA di Milano (Salone del Ciclo e Motociclo) diede inaspettati segni di vitalità presentando due futuristiche Naked derivate dalla Piega 1000 denominate Nuda e Starfighter. L’avventura industriale non ha comunque avuto fortuna e in tempi recenti, nel 2004, l’Azienda ha dichiarato fallimento. Nel 2005, il 50% del Marchio (l’altro 50% appartiene ancora alla famiglia Boselli), oltre a tutta l’azienda, i macchinari, le motociclette ancora invendute, le giacenze di magazzino sono state messe all’asta dal Tribunale di Monza sulla base d’asta di € 300.000. L’asta è stata vinta dalla V due di Meda dell’industriale lombardo Piero Caronni, che già aveva ritirato dall’allora chiusa Bimota i diritti e tutte le 500V due, che tutt’ora continua a sviluppare per uso competizione. Ora il marchio appartiene alla Motom di Flero (Brescia).

0 320