tartarini e monetti

5 Continenti, 35 Paesi, 4 rivoluzioni, 2 Ducati 175, 2 piloti bolognesi, 1 mappa ed 1 sogno lungo quanto il mondo! Solo numeri? Assolutamente no! E’ un’impresa titanica ed irripetibile di follia, rispetto e voglia di vita!

Fra il ’57 e il ’58, nel mondo avvengono cambiamenti epocali, si avvicendano rivoluzioni e colpi di stato, russi e americani cominciano la corsa per la conquista dello spazio (Sputnik I e II, Explorer 1), il sommergibile nucleare Nautilus supera in immersione la calotta polare artica, sei paesi europei firmano il trattato istitutivo della CEE, John Lennon e Paul McCartney si incontrano per la prima volta a Liverpool e negli Stati Uniti viene pubblicato “On the Road” di Jack Kerouac. L’Italia è in pieno boom economico, la Fiat immette sul mercato la prima 500, Domenico Modugno lancia il suo “Nel Blu dipinto di Blu” che diventerà un successo planetario, mentre a sorpresa viene eletto sul soglio pontificio Angelo Giuseppe Roncalli, Papa Giovanni XXIII.

E’ in questo contesto di grande trasformazione che due giovani bolognesi decidono di lasciare il proprio segno nella storia compiendo un’impresa impensabile per quei tempi, quasi come un viaggio nello spazio a bordo di due motociclette.

Uno straordinario spaccato del mondo di allora rivive nel racconto dei due protagonisti che affrontarono l’impresa con una macchina fotografica, una cinepresa 16mm e una mappa tascabile del mondo.

Giorgio Monetti e Leopoldo Tartarini sono i due protagonisti-narratori.

Su di loro, una “strana coppia” ante litteram, e sulla loro impresa, ruoterà il racconto, che non sarà solo il racconto del loro viaggio in motocicletta attraverso cinque continenti, ma anche una percorso nella diversità e nella complementarietà, nell’antitesi caratteriale e nella simbiosi psicologica, tecnica e umana dei due personaggi, che ha determinato il successo dell’impresa.

Sarà anche un panoramica su un mondo che non c’è più, quello di mezzo secolo fa, grazie alle belle immagini filmate in 16 mm, alle foto e ai racconti delle esperienze dirette dei protagonisti, nei territori e fra le popolazioni di tanti Paesi ora profondamente trasformati.
Rivedremo anche vecchi filmati degli accadimenti, e furono tanti, che in quel periodo determinarono un nuovo assetto politico e sociale del mondo, dai traguardi spaziali di USA e URSS in piena guerra fredda, dalla nascita della CEE alle rivoluzioni in vari paesi del mondo, dal nascere della beat generation ai Beatles, dai successi di Modugno all’uscita della prima 500, che cambierà radicalmente i costumi e il modo di viaggiare degli italiani e non solo degli italiani.

Anche la musica sarà evocativa di quel periodo, con brani intramontabili usciti proprio fra il ’57 e il ’58 sul panorama internazionale, intervallati opportunamente con musica originale composta appositamente secondo lo stile, le sonorità e le tradizioni musicali delle popolazioni indigene dei paesi attraversati, o altri brani originali composti per sottolineare ed enfatizzare situazioni particolari del racconto.

Qui di seguito il TRAILER del docu-film!

Fonte testi–> 1mapx2.com

0 28